Siglinde Nowack bei Ravensburger

La grande sfida con le tessere di cartone

Il puzzle più grande di Ravensburger misura 14 metri quadrati, pesa 20 Kg. ed è composto da 40.320 tessere. La scatola che lo contiene è talmente grande che un bambino potrebbe nascondercisi dentro.

Il soggetto: un collage disegnato a mano che riproduce alcune scene dei film Disney più amati al mondo. Dunque, non si tratta di un puzzle comune.

Siglinde Nowack, product manager internazionale di Ravensburger, spiega che nel puzzle gigante tutto è straordinario: dalla scelta dei soggetti, allo stabilire un record mondiale, fino agli appassionati di puzzle che accettano una sfida così grande.

Signora Nowack, come è venuta a Ravensburger l’idea di realizzare il più grande puzzle del mondo?

Siglinde Nowack: “Nel settore del puzzle siamo leader europei perciò, ogni due anni, ci poniamo l’obiettivo di superare il record mondiale realizzando un puzzle ancora più grande che poi commercializziamo a livello internazionale.”

Quindi avete scelto i soggetti Disney perché sono conosciuti in tutto il mondo. Utilizzate fotografie scattate alle scene dei film?

Siglinde Nowack: “No, non avrebbe funzionato. Tutti e dieci i soggetti e le pellicole relative a ogni immagine sono dipinti a mano. Sono state illustrate da un disegnatore autorizzato da Disney appositamente per questo puzzle. La loro autenticità è evidente anche nei simboli di Topolino, nascosti da qualche parte in ogni scena.”

Sul piano tecnico, che sfida ha comportato la realizzazione della serie?

Siglinde Nowack: “La grandezza e il formato del puzzle non si adattano alle usuali macchine di produzione e non esiste una fustellatrice adeguata. Quindi abbiamo suddiviso il puzzle in dieci segmenti. Certo, per riuscire ad ottenere un risultato finale perfetto, è stato necessario apportare modifiche in tutto il processo di produzione: dal taglio preciso delle tessere, alla fedeltà dei colori sui bordi, fino allo sviluppo della confezione nella quale inserire tutti i sacchetti contenenti le tessere del puzzle. Fondamentali sono state le molte buone idee, la nostra esperienza tecnica e un enorme lavoro artigianale.”

Nel “settore del puzzle gigante” l’esperienza è fondamentale. Quali altri fattori sono importanti?

Siglinde Nowack: “Tutto il nostro Know-how in fatto di realizzazione dei puzzle, a iniziare dai professionisti, che disegnano le forme delle tessere per la fustellatrice, fino alla produzione delle fustelle stesse, che vengono poi piegate a mano. Ogni fase è unica.”

Non è facile disporre di una stanza abbastanza grande per farci entrare 14 metri quadrati di puzzle. Quale potrebbe essere un luogo adeguato e in che modo si può comporre il puzzle per battere il record mondiale?

Siglinde Nowack: “ Il puzzle da 40.000 tessere è suddiviso in dieci soggetti singoli, cioè dieci pacchi da 4.032 tessere. Quindi è possibile comporre separatamente i singoli puzzle contenuti in ogni sacchetto per poi unirli solo in seguito e crearne così uno unico. Oppure, lo si può comporre partecipando a uno dei grandi eventi dedicati al gioco, ad esempio concorsi e fiere.”

Ci sono persone che riescono a completare i puzzle giganti?

Siglinde Nowack: “Tutti possono riuscirci. Basta armarsi di pazienza e tenacia. In generale, le persone che arrivano fino alla fine sono ambiziosi amanti dei puzzle. Capita spesso che i puzzle giganti vengano composti in gruppi.”

Quanto tempo occorre a una persona per comporre 40.000 singole tessere?

Siglinde Nowack: “Molto dipende dall’esperienza di chi si cimenta… Diciamo che, dedicando alla composizione del puzzle due ore quotidiane più qualche giorno di vacanza, è possibile terminarlo nel giro di un anno. Noi abbiamo calcolato 600 ore, cioè 25 giorni di puzzle non-stop.”

Chi dedica tutto questo tempo ai puzzle? Chi li acquista?

Siglinde Nowack: “Ci sono appassionati di Disney in tutto il mondo. Sono single, bambini, famiglie e anche gruppi che si divertono a comporre puzzle insieme. I soggetti che abbiamo scelto suscitano emozioni. Ogni generazione si trova davanti alle scene dei film Disney della propria infanzia: Bambi, La sirenetta, Il re leone. E i piccoli dettagli rendono la composizione del puzzle divertente.”

Quanto costa il puzzle più grande del mondo e come si acquista?

Siglinde Nowack: “Costa circa 400 Euro ed è disponibile in circa 100 paesi nel mondo, in Europa, negli Stati Uniti d’America e in Asia.”